Due volte Sì e lista comune con i Verdi

Al suo congresso di sabato a Ilanz, il PS Grigioni ha adottato le racommandazioni di voto per le votazioni nazionali. Dice sì al matrimonio per tutti e sì all’iniziativa del 99%. La base del partito ha anche approvato una lista comune con i Verdi per le elezioni del parlamento cantonale.

Il PS Grigioni ha tenuto il suo congressso ordinario sabato 4 settembre. L’ordine del giorno comprendeva l’adozione delle raccommandazioni per le votazioni federali e le elezioni del prossimo anno. Il risultato sono stati due inviti a votare “si” e un chiaro impegno alla cooperazione con i Verdi.

Matrimonio per tutti e sgravi fiscali per i salari       

Pascal Pajic ha presentato la proposta sul matrimonio per tutti alla conferenza del partito. I membri del PS hanno seguito all’unanimità la sua proposta di raccomandare il “si”. Per il PS è chiaro che l’amore uguale merita uguali diritti e il matrimonio per tutti è un passo atteso da tempo. Il membro dei GS Maurus Müller, a sua volta, ha convinto la base del partito a votare a favore dell’iniziativa del 99%. Il PS Grigioni vuole ridurre la pressione fiscale sui salari e nel contempo tassare meglio i redditi da capitale.

Con i Verdi alle elezioni

Il PS ha anche discusso delle elezioni cantonali del 2022. Andri Perl, presidente del PS Grigioni, e Anita Mazzetta, membro della direzione della Verda – Grüne Graubünden, hanno promosso una lista comune. In questo modo, i due partiti vogliono sfruttare tutto il potenziale del voto di sinistra ed ecologico. L’obiettivo è di correre nel 2022 in tutti i circoli con un totale di 120 candidati. Il congresso del partito ha approvato la mozione all’unanimità.

Registrazione Congresso 2021