VOTAZIONI

SÌ al nuovo sistema elettorale cantonale

Il Cantone dei Grigioni ha bisogno di un nuovo sistema elettorale perché quello attuale è incostituzionale. Il cosiddetto “compromesso grigionese” è una buona soluzione. Si tratta di una scelta storica perché conserva tutti i circoli elettorali esistenti assicurando una rappresentanza anche alle valli più piccole. Allo stesso tempo questo sistema assicura però anche che ciascun voto abbia lo stesso peso e che una scelta tra i partiti sia possibile in tutti i circoli.

Agglomerazioni e regioni periferiche, destra e sinistra, liberali e conservatori marciano tutti nella stessa direzione – e in tutte le regioni linguistiche.

Per questo motivo il “compromesso grigionese” è stato accettato dal Gran Consiglio retico senza voti contrari. Respingere questo compromesso porterebbe al caos, perché bisognerebbe elaborare in fretta e furia un nuovo sistema elettorale che sarebbe sicuramente peggiore.

NO all’abolizione dei contributi di maternità

I contributi di maternità sono una forma di sostegno semplice ed efficace per le famiglie che si trovano in difficoltà finanziarie. Il Cantone paga i contributi di maternità fino a 10 mesi dopo la nascita del bambino. L’abolizione della legge sui contributi di maternità colpisce particolarmente le madri single, quelle in una situazione economica difficile e le lavoratrici autonome. Il Governo sostiene che la soluzione pragmatica del sostegno con i contributi di maternità non sia necessaria: le famiglie che si trovano in difficoltà dovrebbero beneficiare dell’assistenza sociale. Tuttavia, in realtà l’assistenza sociale non sostituisce in modo adeguato i contributi di maternità: questa soluzione comporta dunque tagli sociali a scapito dei più poveri. Inoltre le spese verrebbero trasferite dal Cantone ai comuni, che sono infatti competenti per l’assistenza sociale. Il PS Grigioni esige una politica familiare al passo coi tempi e una lotta efficace alla povertà: per questi motivi raccomanda agli elettori di votare NO a questa ingannevole soluzione.

NO all'iniziativa popolare “Per una caccia rispettosa della natura ed etica”

SÌ alla legge sul CO2

La Svizzera e soprattutto la popolazione di montagna sono particolarmente colpite dalla crisi climatica: periodi di siccità, forti precipitazioni, scomparsa dei ghiacciai ecc. sono una vera e propria minaccia per l’economia e la sicurezza della popolazione grigione. La prevista legge sul CO2 che dovrebbe portare a una riduzione del 50% delle emissioni di gas serra entro il 2030 è un primo passo nella giusta direzione che è urgentemente necessario imboccare. Le misure in materia di tasse secondo il principio “chi inquina paga” sono ragionevoli e offrono incentivi per un comportamento consapevole a riguardo del cambiamento climatico. La promozione di investimenti rispettosi dell’ambiente è orientata al futuro e tiene conto della Svizzera quale polo di ricerca, promuove l’innovazione e crea nuovi posti di lavoro a livello regionale. Il PS Grigioni è fermamente favorevole alla proposta di legge e si rallegra dell’ampio sostegno trasversale che ha raccolto.

SÌ alla legge COVID-19

SÌ all'iniziativa popolare “Acqua potabile pulita e cibo sano"

SÌ all'iniziativa popolare “Per una Svizzera senza pesticidi sintetici”

NO alla legge federale sulle misure di polizia per la lotta al terrorismo

Registrazione Congresso 2021